Storia di San Juan di ospedale

La sede storica di case San Juan del Hospital all'interno della chiesa più antica di Valencia dopo la Reconquista. Fabbrica del complesso ospedaliero -work XIII secolo (1238)- Ospedale fu costruito dal desiderio di Jaime I, nella città di Valencia, riconquistata da el mismo. Il re ha voluto elogiare l'Ordine religioso-militare di San Giovanni di Gerusalemme, poi Ordine di Malta, in segno di gratitudine per i servizi resi nella riconquista.

Imposta ospedale scarse in Europa, Essi sono generalmente situati in aree urbane anni edificabili, a volte secoli. In modo che la sua struttura originaria e l'aspetto medievale, è stata trasformata e mascherati, se non distrutto. Ma non è accaduto in questo complesso ospedaliero da diversi fattori:

Navata centrale S. John H. Calza

  • La sua posizione all'interno del blocco tra le strade di Trinquete de Caballeros, miracolo, Saint Kitts e del Mare, Essi hanno conservato fino ad un certo punto- le sue costruzioni e gli edifici e cortili primitivi annesso alla chiesa.
  • La preoccupazione dell'Ordine di Malta complesso conservazione, nonostante il suo stato di rovina, che ha portato nella dichiarazione del monumento come “Storico e artistico” in 1943.
  • Il desvelo -da 1967- della Prelatura dell'Opus Dei per il recupero della chiesa prima, e tutta l'area negli anni successivi, per eseguire un ripristino più possibile autorevole con la storia e l'estetica della Sanjuanista ordine. Questo ha permesso la sua rivalutazione, così come la panoramica e lo sfondo di indagine di tutto il complesso, che si tradurrà in un recupero coerente con la storia e la cultura migliore e più completa informativa.
  • Il rilascio di sovrapposizione strutture senza valore, Essi si nascondono i resti architettonici e archeologici, falsificazione visione spaziale e lo stile del set “conquista Gothic”.

Qui puoi trovare le ultime novità VIDEO a San Juan de el Hospital.

P1000073

Romanica

Il XIII secolo fu il periodo di transizione tra romanico e gotico, tra l'islamico e cristiano in Valencia. Il tempio di San Juan conserva tracce e reminiscenze di tali trasformazioni. Possiamo vedere il romanico nelle sue porte laterali, formata da un arco semicircolare e il timpano con delimitata da voussoirs liscia. Lo stemma originale dell'ordine di San Giovanni di Gerusalemme si trovava nell'alfiz, con piana in legno croce, che ha permesso ai ricercatori di fecharan la costruzione di questo tempio. Essi sono tipici del romanico, Allo stesso modo, Il robusto buttresses che fissato alle pareti e di assorbire il peso della volta, le baie e le aperture nelle pareti qualche, limitata alle strette feritoie, e la bassa altezza della nave.

Influenze arabe

Esso ha segnato influenze arabe su rettangolare, uninave, proprio Mudéjar, con allineati e solidamente falcado mattone plementeria, Com'era l'usanza di forza lavoro almohade e mozarabica, Ha usato per coprire il presbiterio e il tetto primo tratteggiato. Essi comprendono l'alte colonne di marmo dell'arco principale con fuste anellati e capitale caliphal del x secolo.

P1000121Gotico incipiente

Gotico allargamento avvenuto prima 1316. Il gotico incipiente ci Mostra: nella volta a botte aguzzo, con sezioni delimitate da archi trasversali, supportato su beccatelli; basso primo archi ogivali delle tre cappelle sul lato sud e lato nord; in windows strappata e alabastrinos dell'abside. Le porte del romanico oculus sovrapposti è molto importante di loro perfezione geometrica. È una rappresentazione simbolica della croce ottagona (le Beatitudini), concesse all'ordine di San Giovanni di Gerusalemme da Papa Alejandro IV in 1261.

Gotico cistercense

Noi potremmo specificare lo stile della Chiesa in gotico cisterciense, tipico dell'ascetismo dell'ordine nei suoi inizi. Le caratteristiche includono l'assenza di ornamenti superflui; i capitelli delle colonne – tronchi di piramide invertita liscia; il trim anelli e alte arcate staffe di sostegno. La cappella funeraria di hospitalario è stata costruita presso l'area cimiteriale, elemento dell'architettura medievale ospedale. Il più raffinato stile cistercense, probabilmente è la prima manifestazione dell'arte gotica in Valencia. Essa è popolarmente conosciuta come la cappella del Rey Don Jaime perché in esso ha sentito il re conquistatore di massa.

Il gotico in tutto il suo splendore trovato nelle due cappelle del presbiterio e del nartece della Chiesa. Sud del presbiterio, o la primitiva cappella di Santa Barbara, lo stemma della famiglia Hohenstaufen ha una finestra di grande bellezza e nella chiave: Aquila nera su fondo oro. Qui è dove si riposavano i resti del Empress di Nicea, Doña Constanza Hohenstaufen in 1307. Egli voleva essere sepolto nella Chiesa di San Juan de el ospedale, in una cappella costruita in onore di Santa Barbara, Chi ha avuto grande devozione.

La cappella sul lato nord si unisce il presbiterio da un alto arco trilobato di grande bellezza. Nella parte superiore della parete ovest è l'accesso alla telecamera nascosta.

Il nartece della Chiesa, attuale cappella della Madonna degli studenti (antico ospedale primitivo Atrium), è composto da tre cavo tessuto, collegate il generale del corpo della Chiesa da un arco di elementi riciclati e interessanti capitelli policromi di ogee.

Barocco

Santa BarbaraFu nel XVII secolo, quando ha riguardato i conci di pietra e la nudità di distribuzioni di archi e i panni della volta con stucchi, lunette e una profusione di rilievi, Graffito e policromo. Cornici e modanature erano rotte e le mura costruite per fissare la fascia della falsa volta e pilastri. Rivestimento che è rimasto fino al ripristino della 1967. Mi ricordo che a quel tempo, il Real de Santa Bárbara è conservato, dedicata al momento della prenotazione del Santissimo Sacramento, Inaugurato nel 1686, opera dell'architetto Juan B. Perez Castiel. È situato tale una cappella a sud del tempio, separati da un cancello in ferro vecchio. Qui furono trasferiti i resti del Empress di Nicea, Doña Constanza Hohenstaufen di ordine reale di Charles II.

Nel XIX secolo, quando con regio decreto, sono scomparsi gli ordini militari della Spagna, il tempio subì varie destinazioni, invasioni, declino e abbandono, per passare all'Arcivescovado. In 1905 Parrocchia che fu trasferita alla nuova costruzione San Juan Bautista e Chiesa di San Vicente Ferrer. Saccheggiato e bruciato 1936, lo stato dell'edificio era tale che è venuto a pensare a giù. L'accademico Elías Tormo, insieme ad altri illustre Valencia gli ha impedito con le loro proteste e argomenti, ottenere che in 1943 Esso è stato dichiarato monumento culturale nazionale. Ma l'oblio seguito questo risultato e per alcuni decenni è stato utilizzato per manifestazioni pubbliche profani, e anche il film. Commissionato dalla diocesi di Valencia all'Opus Dei, in 1967, restaurato il culto con il conseguente restauro architettonico. Nel corso degli anni ha lavorato intensamente, e non senza difficoltà, per restituire il suo primitivo aspetto al set di San Juan di ospedale.

Una realtà viva della fede

San Juan del Hospital 2Parallelamente al lavoro di recupero, il dinamismo pastorale della Chiesa, nello spirito di San Josemaría Escrivá, fondatore dell'Opus Dei, Esso ha dato luogo a iniziative legate al culto divino, catechesi, solidarietà e artistica e culturale. Per la maggior parte, Queste iniziative sono legate a corporazioni antiche e tradizionali della Chiesa di San Juan de el ospedale, Oggi recuperato e rivitalizzato. La Fondazione intera di San Juan di ospedale, che ha il sostegno di molti valenciani, Si tratta di finanziamenti per rendere possibili tutte queste iniziative e rendere l'assemblaggio e la Chiesa di San Juan non solo un punto di riferimento, ma anche una realtà viva della fede, bellezza e Christian Solidarity.

San Juan del Hospital e Opus Dei (español)

San Juan del Hospital e Opus Dei (Inglese)

San Juan del Hospital e Opus Dei (francese)

San Juan del Hospital e Opus Dei (italiano)

FacebookTwitterGoogle  WhatsAppStampaPrintFriendlyPosta elettronica