Hai provato a contare gli angeli nella Cappella di S.. Barbara?

Cappella Reale di Santa Barbara. S. XVII

Non è facile!

Alcuni ... sono così alti!

altrui, le loro teste in bassorilievo appaiono a malapena nella pala d'altare dove si trovano; altri si nascondono tra gli intonaci barocchi che fingono di essere figure leggendarie, ma no, sono angeli, cherubini irrequieti e serafini.

Chiesa di San Juan de el Hospital

E tra le modanature della pala d'altare di Palencia, molti altri sembrano voler scappare., già con metà del corpo fuori, desiderando volare e raggiungere la preziosa chiave, dove un cherubino, opera di un grande scultore, Julio Capuz, si prepara a scendere con una palma d'oro verso la ragazza Barbara, molto grave nel trasparente dell'altare, ma molto felice di essere circondato da centinaia di angeli.

Su centinaia ...? e, contare, contare.

Altri ancora sono nascosti nel manto della Vergine e nelle immagini dei santi. E perfino qualche arcangelo si rifugia nelle cavità dei pilastri, sono Miguel, Gabriel e Rafael e il Custode della nostra città, fingono di essere bambini ... Dillo!

E tra tutti loro, due restano molto immobili in guardia davanti a una giovanissima Vergine. È la Madre del suo Dio. E sbattono le ali per rimanere quasi in aria, sempre, ante Ella.

Ma ... cosa vedi dietro le sue ali? C'è qualcosa di scritto!.

Sono sculture secolari nonostante la loro figura infantile. Hanno visto passare gli anni prima di loro, Uomo, posti, celebrazioni e guerre. Anche lo sforzo delle brave persone che ricostruiscono la loro casa: la pala d'altare.

E così, per loro, conosciamo i nomi di chi ha lavorato quasi duecento anni fa. Ed è facile immaginare Juan Cuseriola, di Palencia, di fretta o molto freddo, beh, non riescono a trovarlo. Qualcuno lo cercava per affidargli il lavoro e non lo trovava, il 22 di dicembre, quasi già nel Natale di 1854, scrivi sul legno mezzo devastato: "Ovunque lo trovi, dagli per la firma e il budget".

Quasi cento anni dopo, il maestro Diez e il suo ufficiale Ernesto López hanno tra le mani la figura spezzata dell'angelo.. Date difficili. Il 26 Marzo di 1935. Solo un commento chiarificatore: "Messi insieme".

Bene ... visita San Juan del Hospital. Entra nella cappella del santo, e lì, silenzioso, conta gli angeli e canta con loro. poi, se conosci già il numero, scrivici alla e-mail: comunicacion@sanjuandelhospital.es o lasciare un messaggio negli uffici ... forse vincerai un premio, una visita accompagnata da esperti all'intero sito, o alcuni libri, o una riproduzione degli angeli ... vedremo!.

Puoi contemplare la Cappella nel visita virtuale e nel galleria fotografica.

Come si può anche....