La chiesa di San Juan del Hospital festeggia 50 anni della sua riapertura…

fonte: Opusdei.es. Articolo pubblicato 25 agosto 2017.

La chiesa di San Juan del Hospital, in Valencia, questa estate festeggia il suo 50 anni ... Ma dal momento che la sua "nascita". Il tempio storico ha più di otto secoli di storia, in cui ha subito saccheggi, fuoco, ... anche l'abbandono usato come la stampa e la, più tardi, come un cinema. In 1966, Arcivescovo di Valencia Chiesa affidata a sacerdoti dell'Opus Dei. Con l'aiuto di molte persone e di altre istituzioni, E 'iniziato il restauro dell'edificio e, nel mese di giugno 1967, E 'riaperta al culto.

A 300 metri dalla Cattedrale, nel bel mezzo del centro storico della città, è il Chiesa di San Juan del Hospital. Come altri templi, cerca di essere un'oasi nel cuore della città, in mezzo la corsa, folla e lo stress che caratterizzano le grandi città. Le porte di San Juan del Hospital sono aperte a tutti fino alle nove di sera e ci sono molte persone che ogni giorno prendono parte all'Eucaristia, il sacramento della Penitenza, attività di azione sociale, catechesi o che ci vanno per pregare sotto le volte.

Ci sono anche molti turisti che vengono a visitare perché, dentro, nasconde una profonda combinazione di fede, arte e storia. È stata fondata nel 1238 dall'ordine militare dei cavalieri ospitale di San Juan de Jerusalén, E 'la chiesa più antica della città e dei suoi siti storici che, seguendo la prassi abituale dell'ordine dei Cavalieri Ospitalieri, E 'incluso un ospedale, un cimitero e una residenza per gli uomini è, stesso, un museo in cui gli stili arabi abbracciano, romanico, Gotico e barocco. Fatta eccezione per la Chiesa, in antico cimitero (ora "cortile a sud") e la cappella di Rey don Jaime, che vengono ripristinati, degli altri edifici sono sopravvissuti fino ad oggi solo resti architettonici si stanno ancora riprendendo.

Otto secoli di un tempio nel cuore di Valencia

San Juan del Hospital festeggia quest'anno il suo 50 anniversario della riapertura al culto, a partire dal XIII secolo, questo tempio è passato attraverso vari alti e bassi e cambiamenti, come è cambiata e la storia turbolenta.

Nel XIX secolo, quando, con regio decreto, sono scomparsi gli ordini militari della Spagna, il tempio subì varie destinazioni, invasioni, declino e abbandono. più tardi, E 'stato saccheggiato e dato alle fiamme 1936, e lo stato del l'edificio divenne tale che le autorità contemplato la possibilità di demolire. Elia era il Tormo accademico, insieme ad altri illustri Valencians, che ha impedito, Come è stato dichiarato Monumento Nazionale Artistico, in 1943.

Ma l'oblio ha seguito questo risultato e per decenni utilizzato come un negozio di stampa e un cinema. Durante l'anno 1966 – fa ora 50 anni- Arcivescovo di Valencia affidò la chiesa alla cura pastorale di un gruppo di sacerdoti dell'Opus Dei. Da quel momento, e ha ripreso il culto, grazie alla collaborazione di diverse istituzioni e individui, Hanno iniziato i lavori di restauro del tempio.

In 1972, in occasione di un viaggio pastorale in Valencia, San Josemaría Escrivá Ha visitato la chiesa e ha incoraggiato i sacerdoti ei fedeli di continuare a lavorare da questo tempio in iniziative legate al culto divino, catechesi, solidarietà, arte e cultura.

perché, San Juan del Hospital non solo è ricca di storia, ma chiesa è piena di vita e storie personali: IT matrimoni si svolgono, comunioni, la catechesi per bambini e adulti, Workshop pre-matrimoniali, ritiri mensili, ecc.

vari progetti di azione sociale sono inoltre svolte, Per esempio, corsi di alfabetizzazione e la cultura per l'integrazione delle donne immigrate o campagne con la banca alimentare; C'è un ufficio di collocamento e molti altre attività.

San Juan del Hospital è una chiesa storica da sempre adattarsi ai cambiamenti sociali e culturali che ha visto. Infatti, Il tempio è presente nelle reti sociali, entrambi Facebook e Twitter o Instagram, è possibile scorrere le varie attività che hanno avuto luogo nel corso di questo 50 anniversario.

Il principale ha avuto luogo 24 Giugno, festa di San Juan Bautista, -capo della Chiesa-. La Messa è stata presieduta dal Vescovo ausiliare di Valencia, Monsignor Esteban Escudero e accompagnata dal Coro Barlovento.

Sempre a giugno, nel sud Patio della chiesa, Barlovento Coro e Coro studenti universitari El Vedat, Hanno offerto un provino musicale congiunto a beneficio della parrocchia Centro Sociale.

Inoltre, poche settimane prima, Ha tenuto un incontro con le guide turistiche e le aziende, al fine di riconoscere il lavoro di diffusione culturale che svolgono e fornire spiegazioni per la visita al monumento.

In occasione della 50 anniversario è stato fatto una fotografia 360 º al fine di fare una visita virtuale al sito storico. disponibile anche la vista della chiesa registrato da un drone che corre la chiesa con la spiegazione dei principali opere storiche e artistiche.

Come osservato don Carlos Cremades, attuale rettore della chiesa, "La Fondazione collettiva di San Juan del Hospital, che ha il sostegno di molti valenciani, Si tratta di finanziamenti per rendere possibili tutte queste iniziative e rendere l'assemblaggio e la Chiesa di San Juan non solo un punto di riferimento, ma anche una realtà viva della fede, Bellezza e solidarietà ".

Come si può anche....