Viaggio a San Juan Set

TRAVEL sito del museo: Concettualizzata come attività immateriale

Chiesa di San Juan del Hospital

Via Trinquete de Caballeros

1. Transito voce. S. XIII
Transito o ex "Sala delle Capillitas" è la parte più antica dell'edificio, attualmente l'ingresso principale alla serie storica da Street Trinquete Caballeros. La sua posizione è nota e documentata uso dagli s. XIII.

Questo passo verso la veranda del Nord aveva diverse cappelle, dedicato a varie invocazioni. Il più noto erano Virgen del Milagro e Cristo de las Penas. Tutte con vaso funerario corrispondente o cripta, per la sepoltura dei suoi confratelli. Nelle s. XVIII soffitto a volta fu demolita e il tetto attuale è stato costruito; e lui è stato protetto dall'umidità con un plinto piastrelle.

SAN JUAN DEL OSPEDALE

rosso attraversa Crusader. s XIII

2. rosso attraversa XIII secolo.
Forse di transito più importante è il muro policroma con croci rosse Crusaders, XIII secolo. Attraversa anche chiamato "Epatés" o "gamba VEROS". Simile alle croci dipinte e scolpite sui muri degli edifici costruiti dai crociati a Gerusalemme. Numero e disposizione corrispondono alla posizione e il numero di "Freires", vale a dire, sanjuanistas di cavalieri che vivevano nel parco dell'ospedale.
Il corrispondono due più grandi per Comendador de Torrente e il Vice Priore di San Juan del Hospital e quattro più piccoli per i commensali.
Sulla parete del rosso attraversa un "scappatoia" interessante appartenente all'edificio fortificato primitivo o addirittura apre precedente, islamico.

SAN JUAN DEL OSPEDALE

Primitive Cappella Transito. S. XIII. Nuestra Señora del Milagro. riproduzione s. XX, Jose Luis Roig

3. Transit primitiva cappella. S. XIII
Ogee una traccia primitiva è ciò che rimane delle capillitas originali che si stabilirono nel transito o passaggio per l'host cortile, il "Ospedale" o patio set nord. Esso fornisce un'immagine della Madonna del Miracolo è installato, replica di s. XX dello scultore José Luis Roig, ispirato l'immagine autentica del XIII secolo, portati dai conquistatori e conservata nel museo della Cattedrale di Valencia.

Chiesa di San Juan del Hospital

Archi nel cortile delle stazioni della Via Crucis

4. Archi nel cortile delle stazioni della Via Crucis.
Cinque archi a sesto acuto, semplice ma robusta, Dicono che ciò che era la zona del centro di accoglienza o "ospedale" primitiva, che ospitava i pazienti, indigenti e morire. E 'stato il carisma di ordine religioso-militare del Ospedale San Juan de Jerusalen, ordine fondato nel s. XI in Palestina da parte di alcuni mercanti di Amalfi, Italia.
Sopra di loro erano le stanze dei "Freires" o commensale (coloro che vivono nel campus) Cavalieri Ospitalieri. (Ciò si spiega nelle "Consellers Free", fine degli anni s. XV)

Chiesa di San Juan de el Hospital

porta romanica della chiesa primitiva di San Juan, s. XIII. Arch rifugio.

5. porta romanica della chiesa primitiva di San Juan, XIII secolo.
Di fronte degli archi, nella parte più antica del complesso ospedaliero, è la porta nota romanica, uno degli ingressi del tempio.
Si apre tra contrafforti e si compone di due corpi: inferiore, E 'corrispondente alla più antica fabbrica, Esso è formato da un arco con segmenti rullo vibrante allo stesso livello della facciata e sormontata da un doppio stampaggio o "tallone" che corre lungo l'anello arco.
L'arcata superiore è formato da una testata con volta appuntito, è un "arco di riparo" che, come suggerisce il nome, protetto il tempo inclemente porta.
Si è sfalsato dall'asse della porta inferiore. Esso fornisce apre percorso un oculo equlíneo, con schermo a otto punte dell'Ordine di San Giovanni, stilizzato trafori pietra. E 'stato insignito della Croce dell'Ordine da papa Alessandro IV nella metà del XIII, rappresentano le otto beatitudini, esercitata dal Ospedaliero.

Chiesa di San Juan de el Hospital

Ordine primitiva scudo S. Giovanni di Gerusalemme, s. XIII

6. Primitive Shield Cavalieri Ospitalieri, XIII secolo.
Sul telaio rettangolare del portello, Si può vedere lo scudo primitiva dell'Ordine dell'Ospedale. Realizzato in legno pietra impostada, Che sarebbe certamente policromado con croce su sfondo bianco e ghoul, rosso, ma il tempo è cambiato colori. Questo elemento servito l'accademico D. Elías Tormo Monzó al cronologicamente datare la costruzione di questa parte della chiesa, più vecchia di fabbrica della cattedrale, di 1263, dal momento che il cambio di scudo di comando si è verificato durante il pontificato precedente a questa data.

7. Livelli del circo romano Valencia.
Mentre ci muoviamo verso la fine del patio sono a terra, individuato quattro linee parallele bronzo, la traccia delle mura romane che ha sostenuto gli stand di "Circus of Valentia", Ha costruito nel terzo secolo D.C.. La sua dimensione è di circa 300 metri di lunghezza 150 larghezza, (dalla piazza di Napoli e Sicilia alla strada sul retro del Collegio del Corpus Domini o Patriarca), Poteva ospitare 10.000 spettatori. (studio Albert Ribera).

8. Cappella di Saint Ferréol.
L'ingresso corrente alla navata della chiesa è l'ex cappella di St. Ferreol o Almella; Esso contiene un funerale andare Almela appartenente alla famiglia acquisita dai suoi primi utenti. E 'stato danneggiato durante i bombardamenti della Guerra di Indipendenza. Le chiavi di volta degli archi del tabicada volta, Sono stati contati, smontato e conservato al fine di utilizzare il soggiorno. Il suo ultimo impiego è stato come un SARE sala macchine cinema, quale è stato installato nella chiesa durante il decennio del 60 del s. XX.
Nei primi anni di s. XXI, È stato recuperato e ricostruito lo spazio cupola originaria. Le chiavi di volta e le sezioni di pietra, tra cui chiave, era stato trovato tra le macerie ha Sud Patio, nel campo del lavoro universitario dell'anno 1994-95. E 'stato indagato e studiato la possibilità di ricostruzione dalle staffe ancora situati in luogo e in coincidenza con la numerazione intatto originale di pezzi trovati.

9. Cavo tessuto dell'atrio ex. Cappella della Madonna degli Studenti, XIV secolo
Si tratta di un tratto della vecchia corte che serviva il Nord cortile cortile a sud e parte della strada con lo stesso nome. Vi si accede sotto un ogee, elementi riutilizzati, uno spazio formato da due sezioni di deposito da compensare asimmetriche. Nelle mensole, dove gli archi scendere, e chiavi, nessuna decorazione armi nobili e scudi: Los Mascarell. Sul tetto fatiscente di questo anfore cappella acustica sono stati trovati nella sala espositiva del museo e servivano per alleggerire il fardello delle volte e fornire un suono alla custodia.

Studentessa Vergine

Immagine della Madonna della Vergine Student

10. Immagine della Madonna della Vergine Student.
Questa cappella di Mascarell ha ora un'advocation molto celebre, E 'perché non v'è posto l'immagine della "Student" Vergine e il suo gregge in gran numero di college, college e anche qualche opposizione o famoso scrittore.
Si tratta di una scultura gotica del sedente Vergine Maria, con il bambino Gesù nel suo ginocchio sinistro. E 'stato trovato in 1967 dai cacciatori in un rifugio dalla città di Rada de Haro (partenza di Belmonte, provincia di Cuenca); E 'stato tra il bosco ed è stato portato al parroco del rifugio così ha chiesto loro: i due prosciutti che avevano acquisito e 1500 Essi stanno portando pesetas.

sanzioni previste Cristo. Cappella del Calvario

sanzioni previste Cristo. Cappella del Calvario

11. Cappella del Calvario.
La cappella era in origine la cappella dei maceros città, sotto l'altare che aveva accesso alla sua tomba: una grande cripta. Ora è stato dedicato a Cristo dei Dolori, L'ex capo della Confraternita dello stesso nome che aveva il suo posto originale nel traffico. E 'stato un titolo di grande tradizione alle celebrazioni della Settimana Santa dalle s. XIV-XV e lui aveva affidato la cura per i prigionieri dal carcere.
Le immagini che compongono il Calvario sono di grande interesse artistico. Acquisito un antiquario nei primi anni 70 del s. XX, Essi sono stati recentemente restaurati e sotto strati multipli armeggiare è apparso ed è stato in grado di recuperare il colore originale, di grande bellezza.
Vergine e San Juan sono del XII secolo, made in bosso o oliva monopezzo assiemi; scolpito seguendo la struttura del tronco, leggermente incurvate verso sinistra, che provoca un leggero movimento che dà loro la grazia e il volume. imita policromi la trama di tessuti di tempo, con motivi vegetali e l'oro nei dettagli. Le dimensioni di San Juan pone il braccio destro appoggiato sul volto: massima espressione di dolore consentito nella rappresentazione dei personaggi che hanno accompagnato la divinità, e che era come cifra distintiva di San Juan per secoli.
L'immagine di Cristo crocifisso su un albero a croce è il XIV secolo. La dimensione è probabilmente frutto del Mediterraneo, Si compone di tre montaggio piece: il corpo centrale e braccia. Si è chinato la testa allo stile francescano, con deformazione anteriore Sindone. Sul retro un incavo percepito, tessuto rivestito e stucco, che è stato utilizzato come medaglione. Forma "perizoma" o la purezza di stoffa, breve, annodato sul lato destro, determina il tempo della forma di realizzazione di figura, dato che la lunghezza del telo del tessuto è stato ammesso breve durata, nel XIV secolo. Questo è azzurro con il disegno d'argento grassetto, marcata influenza della lingua italiana-bizantino.
La croce conserva le sue caratteristiche albero, con lo scoppio dei rami. Verniciato grigio verdastro pallido con piccoli fiori rossi e blu scuro, Esso rappresenta la vittoria di Cristo sulla morte. INRI è una tavoletta di legno intagliato a forma di pergamena arricciata alle estremità e dipinto di bianco e cadmio, lettere in cobalto azzurro e oro ai bordi, così diversa dalla tradizione di questo tablet.

Retablo di San Pedro: Siglo XIV-XV

Cappella di San Pedro. reredos. S. XIV-XV

12. Cappella di San Pedro. reredos. S. XIV-XV
pala anonimo, dell'origine dei Pirenei catalano-Aranés, stufato fatto con oro e ricca policromia. Il pannello centrale rappresenta San Pedro che tiene le chiavi del regno dei cieli come un attributo. Le scene laterali non si riferiscono alla immagine centrale, ma piuttosto per la vita della Vergine: Annunciazione, Natividad, Adorazione dei Magi e ascensione al cielo. Alla Crocifissione apice. In tutto Maria è presente. Che circonda un grembiule o "POLSERA", eventualmente realizzati con fasciame e rimosso alcune tetto cadente, con policromi e motivi più vicini al s. XV.

Virgen de la Leche. Oil-XVIII s.XVII

Virgen de la Leche. Oil-XVIII s.XVII. Cappella della Virgen Madre de Dios.

13. Cappella della Vergine Maria Madre di Dio
Questa cappella è stata storicamente fondata dal cavaliere Berenguer de Peramola in 1401, sotto l'invocazione di San Dionisio e Santa Margarita, come scrisse nel suo testamento. Infatti in questa cappella aveva una bella pala d'altare dedicata a questi santi (dipinta dal Maestro di Cabanyes, tra 1505 e 1510), in 1939 E 'stato trasferito al Museo Diocesano e si trova attualmente in una cappella del deambulatorio della Cattedrale di Valencia.
Questa cappella ha ricevuto altre occupazioni, l'ultimo, su 1936, "Virgen del Remedio". Oggi è dedicata al culto della Vergine Madre di Dio. Un olio anonimo s. XVIII, Si sta rappresentando Virgen del Buen Reposo o latte, nel suo atteggiamento materno verso il bambino, icona serve come il titolo per le giovani mogli e madri che prendono la loro protezione.

Navata centrale

Navata centrale. Presbiterio.

14. Nave e il presbiterio.
Il presbiterio è ottagonale, i cinque lati sono apprezzati, lo stile nato negli edifici del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Plementería moresca cupola è perfetta ed è l'originale. Tre testate strappo allungati pareti centrali, Essi sono chiusi con alabastro o "pedra llum".

15. sanjuanistas rossi e bande bianche, XIII secolo.
Sui blocchi di due pannelli centrali, due bande verticali di colore sono percepiti, rosso e bianco Ordine dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme. Hanno usato per distinguere i loro negozi campi, insegne in battaglia e vele delle loro navi. Sono dipinti originali del XIII secolo realizzato con tecnica a tempera alla coda, impreparato. Essi raggiungono un'altezza di 6 metri e ciascuna banda ha una larghezza di 8 centimetro.

Virgen del Milagro

Nostra signora Milagro

16. Sedie l'immagine della Madonna del Miracolo:
sculture in pietra scolpite da José Esteve Edo, che ha eseguito in 1974. Dipinto da Antonio Piró.
Questa immagine è una replica ingrandita di quella che si trova nel Museo Diocesano della Cattedrale di Valencia da San Juan del Hospital. L'originale è prezioso per la sua antichità, E 'stato portato in 1238 dai Cavalieri Cavalieri Ospitalieri, Durante la conquista di Valencia. documentazione su di esso è conservato dal 1245. Scuola immaginario di Navarra e Aragona zona.
Papa Adriano IV, in 1552 privilegio concesso di "indulgenza plenaria" che pronunciare una breve preghiera prima di lei. Il 23 maggio 1971 DOPPIE. José Maria García Lahiguera, Arcivescovo di Valencia, Lui benedetto e trono di nuovo a San Juan del Hospital.

La scultura di San Juan Bautista

Immagine di San Juan Bautista

17. Immagine di San Juan Bautista, Chiesa titolare:
L'autore della scultura in bronzo è Alfredo Biagini (Italia, 1886) Scuola naturalista italiano. Donato alla chiesa di San Juan del Hospital per l'Infante di Spagna D. Ludwig di Baviera, che attraverso il Duca di Hernani, Presidente del Sovrano Ordine di Malta per la lingua della Spagna, ha dato il marchese de Baldoví, DOPPIE. Javier Manglano, per fare la sua mossa a Valencia 14 Luglio di 1970.

bancarelle XV secolo

bancarelle XV secolo

18. bancarelle XV secolo:
La presunta origine di questo pezzo di muratura è il Monastero di San Benito de Calatayud di s. XII, annessa al Monastero benedettino di Oña. Attribuito a Francisco Gomar, scultore spagnolo nato a Saragozza nel s.XV, E 'stata acquisita, in cattive condizioni, dai baroni della Royal Giura, caro. signori. DOPPIE. Louis Muller e Ferrer, e sua moglie, Doña Blanca Morenes e Carvajal.
In 1996, suo figlio, DOPPIE. Jaime Muller e Morenes, ha offerto al tempio D. Manuel de Murua e Sancristoval, rettore della chiesa di San Juan del Hospital. nel mese di dicembre 1996 si sono mossi verso la falegnameria Brothers Arnal Domenica, a Serra, (Valencia) il 13 parti da assemblare e ripristinati. La pietra originale è stata scolpita nelle Fiandre di rovere; parti aggiunte nel restauro, in rovere francese.

arco trasversale colonna. Capitel S Califfato. X

arco trasversale colonna. Capitel S Califfato. X

19. Colonne del arco trasversale. Capiteles califales S. X.
Le due sezioni inferiori dei gambi colonne di torales inanellati, inquadrando il coro del tempio, Essi sono in marmo bianco di legge romana. Forse essi allineati sulla spina del circo e furono riutilizzati come lapidi e altri detriti, Essi si trovano ancora sulla strada di Trinquete de los Caballeros e la cripta di S.. Barbara.
Gli alberi superiori delle colonne, Sono rosa capitelli in marmo a nido d'ape, del Califfato nel X secolo. Sono identici a quelli trovati nel Palazzo di Medina Azahara a Córdoba e il Museo della Alhambra di Granada, provenienti dallo stesso palazzo. Sull'albero lato sud, dipinto in rosso scuro su marmo, C'è un cartello che rappresenta ebraica edera. (il peccato che intrappola tra i piedi)

lapide

Lastre sepolcrali, XVII e il XVIII secolo

20. Lastre sepolcrali, XVII e il XVIII secolo.
Al centro della navata della chiesa si può vedere diverse lapidi in marmo nero con il bianco marmo intarsiato della croce di Malta, scudi e titoli Freires o Cavalieri dell'Ordine dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme. Alcuni di loro, dislocato dal loro luogo di origine, Essi sono stati collocati in cappella penitenziale in fondo al tempio.

21. primitiva cappella di Santa Barbara. (Sud del presbiterio)
Constance cappella fondata dall'imperatrice della Grecia e dedicato a questa devozione per l'imperatrice ha portato. E 'stato costruito tra i contrafforti dell'abside sud. La chiave di volta si può vedere la "Eagle ghibellina", scudo Hohenstaufen. I capitelli delle colonne sono decorati con harriers allegate, emblema della Casa di Sassonia e Bassa Austria nel s. XIII, Egli è corrispondente all'insegnamento dell'imperatore Federico II, padre di Constance.
Essa conserva una grande finestra con delicati tripartita trafori, chiusa con alabastro. Lo zoccolo è alto con uno stile italiano che ricorda in: le lacrime di San Francisco o Tau.
Sul pavimento della cappella è una lastra tramite il quale è possibile accedere alla "pudridero". È uno spazio rettangolare coperto con volta di dimensioni ridotte (1,80 m de largo, 0,70 m di larghezza e 0,90 m di altezza). Qui sono stati depositati i resti di Doña Constanza da 15 Aprile di 1307, giorno della sua morte, successivamente posto in un sarcofago.
Attualmente collocato un fonte battesimale in pietra.

22. Cappella di San Francesco d'Assisi. Accesso telecamera nascosta. (A nord del presbiterio)
La cappella si trova tra i contrafforti sul lato nord dell'abside, È datata tra i secoli XIV e XV. Sepoltura del Conte di Peñalva, maggiordomo reale. Una cappa si accede da un arco-arco capitali alte trilobate e impianto di decorazione. Il più interessante è la volta che è coperto. Si tratta di una volta in cui le nervature si intersecano a formare un nodo; grande soluzione costruttiva audacia dal capomastro, e che collega il ponte con le pareti, a quanto pare alcuni preesistente, con una grande conoscenza della sternotomia pietra, Si sta mostrando un gotica molto maturo.
Nella parte superiore del muro ovest c'è un'apertura che porta ad una "telecamera nascosta" sulle pitture murali cappella; è un altro dimensioni identiche Chapel, cui si poteva accedere solo da una antica scala a chiocciola, situato all'interno della parete oppure attraverso la piccola apertura circa sette metri. questo luogo, chiamato anche "reconditorio" serviva a nascondere il Santissimo Sacramento, le reliquie di santi o immagini di gioielli. Negli ordini religiosi militari, A volte è usato come una prigione. Nel XIX secolo gli archivi della chiesa stavano.
E 'una volta fotocamera puntata, che ha un arco ogivale trasversale sul quale scarica la parete ovest del campanile, opera del XVII secolo. Dalla telecamera nascosta inizia la scala a chiocciola che conduce fino alle campane camera.

Pitture Murali di San Miguel Chapel

Pitture murali della Cappella di San Michele Arcangelo

23. Cappella di San Michele Arcangelo o pitture murali, XIII secolo.
Dedicata a San Michele Arcangelo, (I advocation Jaime I amava ripetere le loro fondamenta). Questa cappella è della stessa fase di costruzione del romanico cortile porta nord, vale a dire, metà del XIII secolo. E 'una cappella coperta con volta a botte a punta (anche se era prima canna semicircolare, Come si vede nel lavoro di restauro), e la sua parete nord Ripping romanica apprezziamo dalla apre dall'esterno.
Il più interessante di questa cappella sono dipinti che decorano; considerato un gioiello della pittura medievale di Valencia; Essi sono stati datati negli ultimi decenni del XIII secolo. Interessante non solo dal punto di vista artistico, ma anche dalla sua unicità nel campo della pittura parietale tempo nel Regno di Valencia. Il possibili autori poco si sa, ma guardare da vicino questo lavoro può parlare di un pittore di estrema qualità e finezza tecnica, in termini di forme e sfumature, utilizzando una procedura di cimurro ma componenti grassi (quasi pittura ad olio, qualcosa di nuovo e che è molto avanzato per l'epoca), para dar veladuras, dettagli finitura, ecc. influenza bizantina è visto anche in termini di stile e il messaggio iconografico.
Il suo messaggio iconológico è il patto di Dio con gli uomini. Sia nel Vecchio Testamento e il Nuovo. Ma la sua dedizione al San Michele Arcangelo, rende la parte anteriore è stata rappresentata la battaglia degli angeli di cui al Rivelazione.

Chiesa di San Juan del Hospital

Cappella Reale di Santa Barbara. S. XVII

24. Cappella Reale di Santa Barbara. S. XVII
Barocca cappella di fabbrica, opera dell'architetto Juan B. Perez Castiel, datato 1689 inscritto nella sua ornamentazione. La sua costruzione (E 'stato avviato nel 1686) documenti in cui autori e vari dipendenti corporazioni sono dettagliati nel suo ornamento sono conservati.
La cupola poggia su pennacchi su cui erano rappresentati gli attributi della Santa: dove la torre era chiusa a chiave, la custodia del Santissimo Sacramento, la palma del martirio e la colonna dove è stato sostenuto da l'aquila scudo montata imperatrice Costanza, per costruire la prima cappella Mandara.

Chiesa di San Juan de el Hospital

pinnacolo chiave luglio Capuz

25. Floret della cupola chiave della Cappella Reale di Santa Barbara.
All'interno della ricca decorazione degli stand cappella, la chiave per la cupola, una canna ottagonale antropomorfo mensole angelo portatore attaccatura di una palma, riguardante il martirio di Santa Barbara. Si tratta di un'opera dello scultore valenciano José Capuz, tempera legno policromo su foglia d'oro stucco.

26. Pala d'altare barocca di origine Palencia.
La pala d'altare della cappella è in legno dorato e viene da Palencia, sostituendo pala bruciata 1936. Sagrario porta è un bajorelievo del lavoro della Sagrada Familia s. XX di Vicente López.
La nicchia è stato recentemente recuperato e restaurato l'intera pala, Raphael nell'ambito del progetto di sviluppo approvato dalla Commissione europea per la cultura. Nelle ali dei cherubini che decorano l'apice sono le iscrizioni originali con date scritte dagli artigiani quando è stato costruito.

Chiesa di San Juan de el Hospital

Sgraffito barocco

27. Sgraffito barocco.
In questa cappella si vede molto da vicino l'arte ornamentale del graffito. tecnica molto antica, ma raggiunge il suo sviluppo del metodo e il lavoro di artigiani mudéjares, che sarebbe durato e si sviluppa principalmente dal Sud-Est spagnola. E 'un modo semplice per decorare intonacare le pareti e usa le verdure e motivi antropomorfi, in genere solo due toni nella policroma: auto gesso e fumo nero.

Chiesa di San Juan del Hospital

Cappella della Passione. Da Pere Balaguer. Pala J. Cosida. S. XVI

28. Cappella della Passione. Chapel Joan -Torres.
Costruito nel XV secolo da Pere Balaguer aggiunto come la prima cappella sul lato nord della nave. È uno spazio rettangolare di cinque metri per quattro lato largo, coperto da volta, cui nervature pietra convergono in un tasto centrale e diviso quattro cantilever con historiadas araldici Giovanna-Torres. Originariamente dedicata al Santissimo Crocifisso aveva, per poi essere dedicata all'Immacolata Concezione, quando fu costituita come Chapel militare, fino a quando non si trasferì a Santo Domingo.
Si trova la Pala della Passione di Jerónimo Vallejo Cosida. Rinascimento. Aragonese artista manierista che ha fatto questa pala d'altare per contratto 20 dicembre 1578, come consuetudine Hon. Antonio García, Vescovo di Utica (Cartago) per la maggiore della Valtorres collegiali (Teruel). Il famoso personaggio appare nella Predela, e il suo stemma negli angoli superiori della pala.

29. Slab-scudo in marmo bianco famiglia Joan-Torres
Famiglia bizantina e italiana, che è venuto al Regno di Valencia alla fine di s. XIII, che accompagna l'imperatrice Costanza Grecia. Una mano di marmo bianco porta i simboli della gara. Si tratta di una scultura bassorilievo in pietra intorno al centro, con una corona di alloro, in possesso di uno svevo scudo o profilo Bassa Austria, con motivi araldici della famiglia Joan-Torres (origine imperiale): Sovter squartato con torri e aquile.

San Josemaría

immagine in bronzo di San Josemaría Escrivá

30. Cappella di San Josemaría Escrivá de Balaguer.
Anno dedicato 2002, anno del centenario della nascita di San José Maria Escrivá, in segno di gratitudine per l'iniziativa di apertura Beato adorare la Chiesa di San Juan del Hospital.
Immagine in bronzo dello scultore Rafael Huerta è Celaya, del s. XX.

31. Cappelle penitenziale.
L'ultima cappella sul lato nord della nave è stata dedicata alla cappella penitenziale con confessionali o installati ai piedi della chiesa.
Questa cappella fu distrutta durante l'assedio delle truppe francesi nel s. XIX, E 'stato destinato, dopo una breve ricostruzione uffici mal costruite. Durante l'anno 1969 Essi sono stati demoliti e ricostruiti, in seguito il canone della gotica chiesa e fabbrica di aver trovato, sotto il suo rivestimento neo, esplosioni di archi primitivi.
Un dittico in bassorilievo s. Scuola fiamminga del XVII, che rappresenta il Calvario, adorna questo spazio.

Chiesa di San Juan del Hospital

cappella penitenziale

32. La nuova cappella penitenziale, ai piedi della nave, Ha fatto parte di quel vicolo scomparsi o tribunale che limita il complesso ospedaliero ad ovest. Si può notare arco acuto plementería, secoli in cieco, e potrebbe essere l'arco classico o "ago" che costellano l'ebraico o strade musulmani.
Sulla parete, incasso, Ci sono tre lapidi di s. XVII; la più importante è per il Marques de Sada, carattere Sanjuanista dell'Ordine che ha chiesto sarà trasferito a San Juan de los Panetes, a Saragozza, dopo la sua morte, come è stato fatto diversi anni dopo.
Altri oggetti di interesse sono: l'immagine di San José attribuita a Vergara. Un'arca s fidanzata. XVII e la banca s. XVI, che proviene dal Monastero di Cotalba. chiave XVII barocco che era nel coro, È installato sul soffitto dopo il restauro.

Immagine della Vergine del Helpless

Immagine della Vergine del Helpless

33. L'immagine della Vergine del Helpless presiede la cappella. Si tratta di un intaglio di s. XVIII della patrona di Valencia. Donata dalla famiglia secolo scorso Montalt.

34. Patio del sud. Cripta di Santa Barbara.
Dalla strada di Trinquete de los Caballeros, (il nome suggerisce l'uso di questo gioco). Si raggiunge quello che era il Patio di Santa Barbara dopo il muro merlato, già contenute nel piano di Tosca 1704,.
In questo piccolo spazio è l'ingresso alla cripta Sta. Barbara.
Questa cripta fu ricostruita nel XVI secolo, ma questi elementi lapidei del XIII e XIV secolo, arco-solio sepoltura primitiva dell'imperatrice Costanza Grecia sono stati riutilizzati.
È uno spazio rettangolare coperto da una volta a botte, laterizio disposti filettatura, con misure approssimative lunghi sei metri, largo tre e quattro profonda. Sullo sfondo è stata trovata la parete ovest della spina del circo romano del III secolo, (la parete est della spina è nascosto perché è servito come una fondazione o sostenere una parte della cripta).
Diversi elementi di costruzione: romanzo nudi, caps servivano a bare e si sveglia alle pareti. Con tutte queste informazioni è stata completata, insieme con i passaggi trovati nel cortile nord, (e altri resti esterni per impostare) Servivano per determinare la metrica del circo romano Valencia, secondo la ricerca e lo studio di Albert Ribera.

Chiesa di San Juan de el Hospital

porta romanica della chiesa dal cortile sud

35. Cimitero medievale.
Avanzando verso la fine del cortile si raggiunge lo spazio cimiteriale, principali edifici ospedalieri interessanti ed unici. Anche la porta romanica della chiesa dal cortile sud.
Questa copertura della chiesa dal cimitero, ripete lo stesso schema della porta nord, punto arco romano, con grande dovelage, che sovrappone una finestra è uguale al lato opposto. destra, tassazione, rompendo la fabbrica porta, si può vedere un arcosolio molto interessante. Si tratta di uno dei meglio conservati, aventi struttura ogiva con resti di decorazione murale: il rosso attraversa cavalieri crociati. E 'il luogo di sepoltura di Fernandez de Heredia. S degli ultimi dieci anni. XIV.
Un mucchio di pietra nella s impostada. XVIII (che forse era la sepoltura zona cripta Sta. Barbara) Esso consente l'acqua santa scende un tubo, attraversando la parete, sul mucchio con la reliquia del santo, proposto dalla colonna Constance, situato all'interno di un contrafforte della cappella barocca.

Chiesa di San Juan del Hospital

funerale o cappella dell'ospedale-Rey Don Jaime, metà del XIII secolo

36. funerale o cappella dell'ospedale-Rey Don Jaime, metà del XIII secolo.
Si tratta di una delle prime manifestazioni di architettura gotica in Comunidad Valenciana cupola, Si tratta di un edificio dell'ultimo terzo del XIII secolo, Rosemary fondata da Arnau, Cavaliere Conquest, Cappella di S. Maria Maddalena. Secondo il documento 1324, che è presso l'Archivio del Regno, il testamento del suo Nieto Llançol Rosemary.
Questo tipo di una cappella dell'ospedale esenti sembra derivare serie di primi edifici dei crociati in Terra Santa. Appaiono affiancati da spazi aperti e la cappella agisce divisione asse simmetrico. Questa soluzione è stata adattata da ospedale e trovato diversi esempi di tali cappelle in varie parti d'Europa., per esempio Memling, fondazione dei Cavalieri Ospitalieri in Belgio e in Germania.
Ho messo un po 'elevati al centro di uno spazio dedicato al cimitero, E 'formato da un passaggio e un'abside ed era coperto da una a due spioventi (come evidenziato dal piano Mancelli, 1601) anche se attualmente non tenere. All'interno si trova una sezione della volta, pietra coste e plementería mattoni disposti avvitamento. La testa è poligonale con le coperture della copertura romanica. Le mensole che circondano la sporgenza sono molto particolari iconografica: pellegrini capesante, il Leone di Giuda, la testa di un re ... Jaime I, di un giovane ... e posa fuori tutto il cornicione, mezzaluna faccia in giù mantello del rom.

Chiesa di San Juan del Hospital

Arc-troni

37. Arco-troni del vecchio cimitero di Ospedale di San Juan comune.
Come qualcosa di anacronistico e pieno di mistero vediamo sei d'arco troni attaccati alla parete di muri di fango che dominano il cimitero sul lato sud e che potrebbero essere databili intorno al XIII e XIV secolo. E 'stata la chiusura della trama originale limitata dal vicolo Cristóforo Soler, (chiusi nei s. XV).
Archi sono romanico e gotico, con più di un metro di profondità, in cui inferiormente un gap viene aperto: oppure si ram, in cui il defunto sono stati depositati.
I arcosolios erano in uso fino alla metà del XVIII. (Era l'ultimo cimitero intramurale che ha chiuso a Valencia e il cimitero neo-nata). Si tratta di luoghi di sepoltura di un certo prestigio, appartenenti a famiglie nobili o corporazioni. Documentariamente è noto che molti di loro sono stati decorati, non solo con scudi delle saghe sepolte, ma anche pii scene come, una Pietà, visualizzati sullo sfondo dell'arco-Solio di tale Guillem Montagut, (la descrizione fornita nel documento il Visitatore, che si poteva vedere la vernice dall'interno della chiesa attraverso la porta sud romanica).
Il primo arco del diritto (semicircolare), Essa contiene preziose informazioni sul tuo policromia, poiché è uguale a quella dei più antichi archi di questo tipo, lavoro attraversato nel S. XI si trovano in Dura-Europos, Siria. Erano colore policromatico con gualda filo superiore e pilastri inferiori Almagra in. Così si può vedere in questo arco cimitero di San Juan del Hospital. Si sta indicando la loro età e anche la tradizione occidentale Medio Orientale. Essi sono stati riportati al loro fabbrica e hanno prodotto numerose tecniche e costruttive conclusioni di ceramiche e oggetti funerari. Attualmente sta lavorando sul recupero dei loro policromie.