Viaggio nel Medioevo con la nostra guida di San Juan de el Hospital

guia patio-on-2

Intervista con Pablo Hidalgo Clari, una delle nostre guide dedicate ad insegnare i turisti l'ex cimitero medievale (Patio del sud)

A loro 26 anni, Paul è già abbronzato facendo guida turistica. Ha lavorato quest'estate, per tutto il mese di luglio, nel cortile sud di San Juan del Hospital, visite guidate per coloro che vorrebbero godere il cimitero medievale restaurato. Ed ora, Quando si riapre visite dopo l'estate, la collaborazione continua, qualcosa dalla Chiesa di San Juan del Hospital, ringrazio sinceramente. Pablo è laureato in storia dell'arte, con un Laurea Magistrale in storia dell'arte e della cultura visiva (UV), e lui sta svolgendo un dottorato in architettura medievale.

Già a 4 gradi di carriera-secondo noi ha- ha fatto loro pratiche a San Juan del Hospital, informare il resto del centro storico, fatta eccezione per il Patio del sud era ancora in opere. Il Maestro ha anche fatto loro pratiche nella nostra Chiesa insieme ad altri colleghi, e si dedicò a studiare l'archivio personale di D. Elías Tormo, Si trova nella Chiesa.

Ma è venuto quest'estate (2016) “e ho chiamato, come aveva già aperto al pubblico cimitero e che stavano cercando qualcuno che era disponibile e un po' specializzato, In questo caso, in architettura medievale”, spiega. Si è anche dedicato per orientare nuovi studenti di pratiche che passano attraverso San Juan de el Hospital.

Come studente di storia, Paolo considerava il Patio Sud un posto speciale all'interno della città di Valencia, anche a causa della loro area di specializzazione (architettura medievale). Si tratta di una tappa storica che attira a lui da quando ha fatto il Maestro, dove ha iniziato a studiare in una vecchia casa colonica con origine musulmana nel suo villaggio, Polinyà de Xúquer (Ribera Baixa).

guia patio-on-3A suo parere, Questo cimitero medievale è importante per la città essere l'unico che conserva il arcosolios nella sua forma originale, Oltre ad essere un luogo nuovo per visitare perché, “Anche se lui è stato qui dal rende 800 anni, Ci sono stati vari edifici sovrapposti e che è ora aperto al pubblico, si può davvero sapere”, ci ha; “arriva la gente che vive qui ed entrare, perché sappiamo che questo esiste e mai hanno avuto l'opportunità di farlo visitare”.

Nel Museo di San Juan del Hospital Ci hanno offerto di libri, aerei, articoli e tutta la documentazione necessaria per approfondire l'ensemble storico-artistico. Ma era lui che ha strutturato e organizzato i propri tours, di ciascuno 20 minuti di lunghezza, cercando di sottolineare le cose più importanti, o alcuni "Riferimenti" per invogliare il pubblico. “Ci sono alcune storie che vendono. I valenciani, Se si parla di Jaume I per esempio, è una cosa come loro”, spiega Paul in riferimento alla cappella Jaume I, chiamato così dalla leggenda che il re è venuto lì per pregare quando stavano celebrando messa.

guia patio-on-4Paolo compie con turisti inizia alla porta del Patio Sud, dove resta in attesa che formanti gruppi - più o meno ogni mezz'ora- per iniziare la tua spiegazione, organizzato in due parti. Prime tappe all'ingresso, dove si trova la colonna vertebrale del circo romano - che non può essere visto- ed è sepolto l'imperatrice Constance II di Hohenstaufen. Quindi - ha spiegato- “Siamo andati al cimitero, spiegando la sua origine, la storia della cappella, macchina da stampa, poi la guerra civile, fino ad oggi, Quando ripristinato è”.

Durante l'itinerario Paul propone anche in considerazione al popolo che diventa un po' più sera: “mentre sto iniziando la visita ho lasciato la porta aperta, e anche se siamo all'inizio, persone possono essere incorporati”. Alla domanda circa se si pensa che le persone saranno felici, dice di sì con convinzione, soprattutto perché molte delle persone che vengono "acceca", senza sapere che cosa è van per trovare. E in un tono più informale aggiunge: “tutti coloro che entrano loro amore, perché la verità è che è un sito molto modesto ma cool”, finisce per ridere.

Live, senza microfono, e usando solo la propria voce, Pablo si muove dal ex cimitero medievale senza un rigoroso script. Solo con le sue idee sulla testa e destinato per ottenere che ogni visita sono diversi. Così tanto come quando la gente si chiede domande: “che fa che il suo cambiamento di visita, che andate in altre strade…”.

guia patio-on-6Essa riconosce che non solito ottenere nervoso nelle spiegazioni, a meno che non si tratta di famiglia o gli amici venuti ad ascoltarlo. Ha inoltre ricevuto visite da specialisti in storia o di arte medievale, che alla fine del percorso egli spesso spiegare che cosa sono dedicati, o dare alcune note per migliorare: “e queste cose vanno sempre bene, perché bisogna imparare, Qui nessuno è perfetto”, Commenti con modestia.

Per quanto riguarda la lingua in cui viene effettuata la visita, Anche se la maggior parte delle persone che vengono è spagnolo o lingua Valenciana - Paolo spiega che parla Valenciana-, una breve spiegazione è anche fatto in inglese quando arrivano stranieri.

Paolo raccomanda che altri studenti fanno stages in San Juan de el Hospital, soprattutto quelli interesse di arte medievale. Aggiunge anche che la Chiesa sia offerte per rendere le pratiche, “perché ci sono altri siti medievali della città dove non dare questa opportunità, ma qui si, e la verità è che vale la pena sapere questo posto”, Pablo si conclude.

guia patio-on-5

 

 

Se si desidera lui seguire i passaggi come storico, Lui e un socio ha creato il blog: http://parranatrapanthistoria.blogspot.com.es/ e sulla pagina Facebook: "Essi parran. "Atrapant la storia", Qualora siano destinati ad avere modo informativo delle curiosità Cultura Valenciana.

Come si può anche....